lunedì 8 settembre 2014

TUTTA MIA LA CITTA' (?)

Per chi non fosse avvezzo alle strade delle megalopoli cinesi, quali indiscutibilmente è Shanghai, ecco qualche nota informativa e di colore, non sia mai che vi capiti di passare di qui e magari – chessò – fermarvi a viverci per un tre o quattro anni.
Se siete turisti di passaggio allora no, poco importano i dettagli: basta solo sapere che qui guidano tutti come rincoglioniti e che bisogna solo evitare di farsi mettere sotto. 
A qualsiasi costo.
Ricordando soprattutto l’unica regola che vige sulle strade cinesi: IL PEDONE NON VALE UNA BEATA. Che sia uomo adulto, donna in stato interessante, vecchietto tremebondo, bambino inerme, cieco con bastone, madre con tre figli piccoli, scolaresca d’asilo nido in fase di attraversamento. 
Mei wen ti. Non importa. 
Non vali comunque il prezzo di una bella svolta a destra con semaforo rosso.
Il fatto è che se abiti a Shanghai prima o poi ti verrà pure voglia di fare il “salto di qualità” e cimentarti nell'acquisto di un motorino elettrico, perché è economico, è conveniente, è grazioso, è utilissimo e perché ritieni necessario dare un po’ di pepe alla tua piatta vita in Cina.
Curioso anche il fatto che di recente il governo abbia deciso che una buona fetta dei mezzi a due ruote (eccetto cioè quelli con i pedali a vista) siano fuori legge, ma che – onde evitare eccessive complicanze – siano altresì ammessi sulle strade fino a marzo 2017, previa acquisizione di targa, che (udite-udite) prima non esisteva.
Il risultato è stato che tutti i detentori di mezzo a due ruote si sono riversati in fantomatici “uffici” improvvisati in piccoli prefabbricati e in spiazzi inutilizzati dotati di documenti di identità per lo più veri e fatture per lo più false - perché qui quando compri il motorino nessuno ti fa la fattura (però la puoi chiedere ad un altro che con 10 euro te la stampa pre-datata senza grandi problemi) né tanto meno l’assicurazione - per ottenere il tanto agognato chip.
Simpatico quindi recarsi nel (testuale) UFFICIO TARGHE MOTORINI ILLEGALI tutti in cordata e sperare per il meglio, specie noi expat, che se un ufficiale ci parla ed esce dal seminato di quelle tre cose che siamo in grado di capire allora sono guai. 
What a fun.
Tornando a bomba, in questi mesi di esperienza sul campo con il mio potente mezzo mi sono “fatta persuasa”, per citare Camilleri a casaccio, che sulle strade, in motorino, il vero grande pericolo è costituito dall’INCROCIO DELLA MORTE, tipico agglomerato di strade che confluiscono, non si sa come, in un unico punto e in cui vige una precisa non-logica nella sequenza dei semafori e ovviamente, nel conseguente comportamento dei cinesi, ivi inclusi: pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti, autisti di qualsivoglia mezzo blindato, carristi e via dicendo.
Io personalmente mi cimento un giorno ogni due in questo incrocio in particolare, che vede confluire in un unico nodo nell’ordine: la Tianping Lu (Lu sta per strada), la Wukang Lu, la Yuquing Lu, la Xingguo Lu e, dulcis in fundo, la famigerata Huaihai Lu a doppia corsia.

La regola è la seguente:

Semaforo verde in Wukang Lu: partono TUTTI.















Semaforo verde in Xingguo Lu: partono TUTTI.















Semaforo verde in Yuqing Lu: partono TUTTI.















Semaforo verde in Tianping Lu: partono TUTTI.















Semaforo verde in Huaihai Lu: partono TUTTI.















Mettiamola così: se non ti schiaccia qualcuno, arrivi sicuramente al lavoro in orario.

12 commenti:

  1. Ah ah! Fantastica come sempre! Qua a Suzhou mio marito non mi lascia andare nemmeno in bici... lui il motorino elettrico ce l'ha ma qua il traffico è un po' meno disastroso (le driving skills dei cinesi rimangono uguali, però!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei miei ricordi Suzhou era altrettanto incasinata. Forse dopo un po' ci facciamo solo "l'occhio"...

      Elimina
  2. Una cosa l'avevo capita girando per S. :il mezzo più sicuro è il taxi!..... Figurati gli altri.! Cora

    RispondiElimina
  3. Oh mamma che paura e tu giri in moto per quelle strade?
    Una curiosità, quanti morti al giorno in quell'incrocio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo strano è proprio questo: molti meno di quello che si possa pensare!!!

      Elimina
  4. Ahahaha troppo forte! Devi essere molto temeraria per affrontare il traffico cinese. Da turista io me la sono cavata girando in metro e a piedi, ma l'attraversamento stradale era sempre un roulette russa.

    RispondiElimina
  5. Simulare e ottenere il vostro prestito entro fine anno

    Simulare e ottenere tua caregiver di fine anno. Prestito formalità semplici prestiti personali per tutti gli usi beneficiari dipendenti e funzionari con un'età di 3 mesi. Scopo del prestito tutti utilizza: progetti - miglioramento dell'ambiente vivente -: auto, mobili, viaggi, paghiamo da 1500 € a 900.000 €. Contattarci via e-mail per ulteriori informazioni.
    Nota bene: per qualsiasi persona interessati alla mia offerta per favore mi ha contattato via e-mail: tran.claudio@gmail.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...