giovedì 29 marzo 2012

UN VIZIO OGNI TANTO

Mmmmm....
Mica male però ‘sta Cina....
Mi prendo un paio d’ore. Inforco la bici: giornata di sole, brezza piacevole, occhiale miscionimpòssibol e pedalata provenzale (ormai di ordinanza).
Giungo nella via più cool della mia zona, che proprio cool non è, ma vabbé. Diciamo che non ci sono raviolifici en plain air, galline, tagliatori di teste di porcelli o altre amenità. E’ solo una piacevole ed alberata strada con negozi, bakeries, shops e tra gli altri parecchi parrucchieri.

martedì 27 marzo 2012

GENERAZIONE PINK

Mia figlia Alice sta crescendo. E drammaticamente, mentre lei CRESCE, io INVECCHIO.
E’ una sensazione sottile, ma implacabile, che è data da piccoli sottintesi, da un insieme di dettagli...
L’altro giorno mi ha detto “Mamma sei vecchia”.
Più sottile di così.
Talvolta le dico le cose e lei, più acida di un mapo acerbo, mi risponde “Me l’hai già detto”. Ma davvero? Comincio già a dimenticarmi le cose? Oddiosanto.
Oppure, come facevo io con la nonna, mi prende la pelle del gomito e comincia a tirare, dicendo “Guarda quanta pelle!!!”. Un’umiliazione.

lunedì 26 marzo 2012

HO ACCATTATO 'O VELOCIPEDE

E’ tempo di primavera. Finalmente dopo settimane infinite di acquazzoni, temporali, piovaschi, rovesci, scrosci, pioggerelle, diluvi, cats and dogs, da due giorni la temperatura può dirsi civile, anzi direi perfetta (15°-18°), spira una brezzolina piacevole, il sole è alto e, udite udite, il cielo sciangaiese è azzurro. Cosa non da poco, perché qui tutti ci avevano messo in allerta sostenendo che a Shanghai il cielo è sempre color latte a causa dell’inquinamento.
Palle.

giovedì 22 marzo 2012

UO’ SCE SCINEISCEGISCI’

E' quello che dovrei rispondere se mi chiedessero che lavoro  faccio, ovvero l'architetto. 'Na roba facile facile da dire, che se hai la lisca o la dentiera sei finito.
Lo studio del cinese è lento, difficile e richiede pazienza, tenacia e soprattutto volontà. Devi volerlo proprio, perchè altrimenti la cacofonia di questa lingua ti scoraggia, soprattutto quando scopri che la stessa parola, detta in un modo o in un altro, vuol dire tutta un’altra cosa.
Certo questo succede anche con l’italiano...pronunci male e zac! lo strafalcione è dietro l’angolo. Solo che con il cinese non parliamo di angoli, ma di una strada a quattro corsie costellata da errori in cui chiunque sia alle prime armi sicuramente incapperà.

martedì 20 marzo 2012

MORK CHIAMA ORSON...

Parlando con i nonni mi sono resa conto di una cosa che probabilmente non gioca molto a mio favore: nel fervore dell’espatrio, nell’entusiasmo (o nella depressione, a seconda del momento) della situazione, mi sono talmente concentrata su quello che stava succedendo a ME, da essermi distratta rispetto ai progressi di Orson (per tacere della esigenze della mia dolce metà). Mentre l’evoluzione di Aliccia è sotto i nostri occhi ed é abbastanza paragonabile a quella di noi adulti, in termini di relazioni sociali, apprendimento di nuove lingue e varie difficoltà, la piccola di casa è per certi aspetti un po’ trascurata.

sabato 17 marzo 2012

RICORDATE I CUOCHI CANTERINI?

Per tutti quelli che....
  • Pensano che talvolta io infarcisca i miei racconti
  • Non hanno voglia di lavorare e desiderano “staccare” per un paio di minuti
  • Confidano nelle mie risorse
  • Hanno avuto una brutta giornata
  • Credono nelle professioni multi-tasking
  • Cercano ispirazione per nuove strategie di marketing
  • Accarezzano l’idea di aprire un ristorante
  • Pensavano di aver già visto il meglio ed il peggio di questo blog (e della Cina?)
  • Hanno particolarmente apprezzato il post ISTANTANEE ma sono rimasti con un piccolo rimpianto

Per tutti voi....
Enjoy the video

video

P.S. Secondo me merito il Pulitzer.

mercoledì 14 marzo 2012

DANNATA FESTA DELLE MEDIE


Ho avuto un primo pensiero: siamo a Shanghai da due mesi.
Poi ho avuto un secondo pensiero: mancano altri due anni e dieci mesi.
Detto così non è proprio bello. Sembra che stare qui sia una sofferenza. In realtà per certe cose ci ho preso gusto, per altre mi sono abituata, per altre ancora ci sto lavorando. E’ su quel “ci sto lavorando” che faccio un po’ fatica, perché detto tra noi ogni giorno che passa qui è uno sforzo. O almeno, io la vivo così.
Immaginatevi la vostra vita come è ora, alla soglia dei quaranta.
Per chi è più giovane: adeguatevi, perché per il solo fatto che non compirete 40 anni tra un mese esatto come me dovete subire.
Per chi è più vecchio: dai quaranta ci siete già passati, quindi ve lo ricordate.
Per chi è vecchissimo e non ha più memoria: siamo a Shanghai da due mesi.

lunedì 12 marzo 2012

AFFIDABILITA'

Pensavo di scrivere di tutt'altro questa sera. Ma poi mi capita tra le mani il messaggio di una fanciulla (vedi www.ginabarilla.blogspot.com ) che tra gli altri cita il mio blog come 100% affidabile. 
In altre parole, è una sorta di “certificazione” del tutto informale, fornita dal sito www.gliaffidabili.it (vedi http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile) che cerca di favorire la divulgazione e la maggiore conoscenza dei blog che considera meritevoli di attenzione e che ritiene in qualche modo autentici, nelle loro intenzioni, negli obiettivi che si prefiggono e, io credo, nel fare alla fine di Internet e delle sue varie facce, uno strumento finalmente positivo e non solo il temibile spauracchio che è diventato, essendo da sempre uno strumento non soggetto a nessuna regola, in primis deontologica.

giovedì 8 marzo 2012

INGLESE E MACCHERONI

Alice, ormai da tutta la classe rinominata Aliccia, con suo grande disappunto, sta prendendo un po’ di confidenza con la lingua inglese. Considerando che va a scuola da poche settimane, la sua capacità di esprimersi è già più che soddisfacente. Per intenderci, è messa molto meglio di me con il cinese...
Ovviamente lo “strafalcione” è all’ordine del giorno, soprattutto quando gioca alla scuola, facendo finta di essere la maestra. L’effetto è un po’ quello dei testi delle canzoni di Celentano in inglese o delle vecchie ballate di Carosone (avete presente: “Awanagana, awanagana, awanagana...”).

lunedì 5 marzo 2012

MELANCHOLIA

Sarà che piove, more or less, da tre settimane.
Sarà che sono metereopatica e più il cielo è bigio e più mi deprimo.
Sarà che non amo l’ombrello, ma con la mantellina mi infradicio.
Sarà che la mia comodissima borsa di pelle con l’umidità va in modalità “cane bagnato” (l’altro giorno ci ho messo dieci minuti a capire che l’odore terribile che sentivo sul taxi ero io).
Sarà che Orson con la copertina parapioggia sul passeggino diventa una belva.
Sarà che Alice-con-gli-stivali è come Il Gatto-nel-paese-delle-meraviglie.

venerdì 2 marzo 2012

UN PO' DI CULTURA

Mi é caduto l’occhio su un libro che ci ha prestato il capo di Andrea. Riassume in un centinaio di pagine la maggiorparte degli oggetti inventati dai cinesi, legati alla casa, alla alimentazione o al costume in generale e mi stupisco a pensare “Davvero QUESTO l’hanno inventato loro?”.
Voi obietterete che i cinesi sono senz’altro grandi inventori: gli spaghetti, i fuochi d’artificio, la carta di riso... Però ci sono certe cose che proprio non mi aspettavo.
Per ordine mentale (ossessività?) ho provato a classificarli e suddividerli in varie categorie, che sono frutto senza dubbio di opinioni personali e non certo di verità rivelate. Nel senso che qualcosa che io considero essenziale, magari per voi rientra nella categoria del chissene. D’altra parte...parafrasando le femministe anni Settanta, il blog è mio e me lo gestisco io. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...